myPOS apre uno store a Milano

E’ firmato myPOS il primo experience store italiano dove sarà possibile acquistare e provare il kit plug & play che permetterà alle piccole imprese e ai liberi professionisti di accettare pagamenti in tempo reale con ogni carta e ogni device anche in modalità contactless.
myPOS

Il primo store in Italia di myPOS

Già attiva in Italia dal 2014, myPOS ha inaugurato ufficialmente questa settimana a Milano, in zona San Babila, il suo primo store in Italia presso cui, dal lunedì al venerdì, sarà possibile acquistare una delle prime soluzioni chiavi in mano per i pagamenti digitali disegnata per rispondere alle esigenze delle piccole imprese, tra cui esercenti di ogni settore e dimensione, stagionali, ristoranti e strutture dedicate ai servizi di ospitality, tra cui Bed & Breakfast, siti di eCommerce e professionisti. La soluzione, che può essere provata nello store (il quarto aperto dopo Sofia e Londra, Amsterdam), viene fornita acquistando un box contenente tutto il necessario per iniziare ad accettare i pagamenti fin da subito. Immediatamente utilizzabile, anche da chi non dispone di un conto corrente bancario, permette infatti di accettare pagamenti con qualunque carta dotata di microchip o di banda magnetica (per l’Italia per ora l’unico circuito abilitato a ricevere pagamenti tramite carta di debito è Maestro) oppure in modalità contactless tramite smartphone e altri device.

myPOS 1

I pacchetti di myPOS

L’offerta di myPOS, in apparenza simile a quella di altri competitor, dato che non prevede il pagamento di un canone mensile o annuale, ma solo per transazione, comprende un POS di nuova generazione con una connessione 24/7, l’integrazione online e una carta di credito gratuita appoggiata ad un relativo conto online myPOS che offre tutte le funzionalità di un conto tradizionale, gestibile completamente anche tramite App. Nel dettaglio, i costi per l’acquisto di un pacchetto vanno da un minimo di 99 euro a un massimo di 349 euro mentre per le transazioni si parte con una tariffa base di 1,75 euro (che può essere personalizzata sulla base dei volumi delle transazioni). A distinguere myPOS, che è tecnicamente un Imel (Istituto di moneta elettronica) di diritto inglese, è infatti la disponibilità immediata degli importi da parte dell’esercente che può effettuare trasferimenti di denaro o prelevare in contanti con la propria myPOS Business Visa Card.

Massimo Terreni

«All’interno del nostro experience store di Milano, a cui dovrebbero in futuro aggiungersi nuovi store tra cui uno a Roma, uno a Napoli e uno in Sicilia, è possibile ricevere assistenza e comprendere come è possibile utilizzare fin da subito la soluzione che è stata disegnata per essere plug & play – sottolinea Massimo Terreni Country Manager di myPOS. Tutti i terminali POS sono mobili e dispongono di una propria Sim card completamente gratuita per la connessione a Internet in tutta Europa. Gli operatori pagano solo una commissione di transazione per ogni pagamento ricevuto (modello “pay as your use”) e non sono vincolati da alcun contratto di noleggio, poiché il device è di proprietà dell’utente che può anche cederlo terzi, senza nessun tipo di costo aggiuntivo».

Oltre all’accettazione dei pagamenti, i terminali dispongono di ulteriori funzioni gratuite tra cui l’invio di richieste di pagamento tramite e-mail o SMS.

Agli esercenti inoltre, la soluzione fornisce anche strumenti progettati appositamente a sostegno della crescita di attività eCommerce tra cui myPOSCheckout, in grado di funzionare con i carrelli per acquisti più diffusi:Magento, OpenCart, WordPress WooCommerce, OS Commerce, Zen Cart, PrestaShop, X- cart e altri ancora.

aziendabanca.it